Come in un pollaio

Italia divisa in due: chi si lamenta dei partiti, chi del governo Monti. Ma a targhe alterne, così un giorno puoi avercela con l’uno, il giorno dopo con l’altro. Ma d’altra parte il povero Mario – che dichiara infatti un misero milione e mezzo di euro –  non ha colpe, sta facendo il suo lavoro. Lui e gli altri tecno-banchieri non sono altro che il prodotto di un azione non loro, e le loro azioni sono lineari con la loro formazione, non possono fare diversamente.

Se un contadino non riesce più a garantire giorno per giorno la necessaria dose di mangime per i propri polli, non chiama un lupo per amministrare il pollaio. Perché il lupo segue la sua natura: non si porrà il problema del poco mangime, ma dei troppi polli.

Annunci
Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: